SCORRI IN BASSO PER CONOSCERE LE NOSTRE LITURGIE E CELEBRAZIONI.

2 AGOSTO IL PERDONO DI ASSISI

 COME NASCE IL PERDONO DI ASSISI?

   Una notte dell'anno 1216, Francesco era immerso nella preghiera e nella contemplazione nella chiesina della Porziuncola presso Assisi, quando improvvisamente dilagò nella chiesina una vivissima luce e Francesco vide sopra l'altare il Cristo e alla sua destra la sua Madre circondati da una moltitudine di angeli. Francesco adorò in silenzio con la faccia a terra il suo Signore!

  Gli chiesero allora che cosa desiderasse per la salvezza delle anime. La risposta di Francesco fu immediata:"    Santissimo Padre benché io sia misero peccatore, ti prego che a tutti quanti, pentiti e confessati, verranno a visitare questa chiesa, gli conceda ampio e generoso perdono, con una completa remissione di tutte le colpe".

  "Quello che tu chiedi o Frate Francesco, è grande, gli disse il Signore, ma di maggior cose sei degno e di maggiori ne avrai. Accolgo quindi la tua preghiera, ma a patto che tu domandi al mio Vicario in Terra, da parte mia, questa indulgenza" .

 E Francesco si presentò subito al Pontefice Onorio III che in quei giorni si trovava a Perugia e con candore gli raccontò la visione avuta. Il Papa lo ascoltò con attenzione e dopo qualche difficoltà diede la sua approvazione.

 Poi disse: "Per quanti anni vuoi questa indulgenza?". Francesco scattando rispose: " Padre Santo, non domando anni ma anime". E felice si avvio verso la porta, ma il Pontefice lo richiamò: " Come non vuoi nessun documento?" E Francesco: "Santo Padre a me basta la vostra parola! Se questa indulgenza è opera di Dio, penserà a manifestare l'opera sua, io non ho bisogno di alcun documento, questa carta deve essere la Santissima Vergine Maria, Cristo il notaio e gli angeli i testimoni”.

Download
BREVE SINTESI DI COME RICEVERE L'INDULGENZA .
PUOI STAMPARE UNA COPIA E DISTRIBUIRLA A TUTTI I TUOI CONOSCENTE E BREVE E SINTETICA DESCRIZIONE.
Perdono Assisi - Copia.docx
Documento Microsoft Word 106.4 KB
Download
PERDONO DI ASSISI COMPLETO
Perdono Assisi.docx
Documento Microsoft Word 232.1 KB

Devozioni Antoniane

  • Ascolta il glorioso inno al santo di padova  e segui le nostre liturgie cliccando qui o scorri in basso per vedere la foto gallery e i video sull'arrivo delle reliquie del Santo nella nostra chiesa francescana. 
  • Per collegarti alla Basilica del santo di padova clicca Qui.
  • Per scrivere la tua preghiera a Sant'Antonio da Padova scorri in fondo alla pagina. 

Il Significato della "Liturgia"

  Il termine “Liturgia” significa originalmente “opera pubblica”, “servizio da parte del/e in favore del popolo”.    Nella tradizione cristiana vuole significare che il Popolo di Dio partecipa all’”opera di Dio” [Cf Gv 17,4 ]. Attraverso la Liturgia Cristo, nostro Redentore e Sommo Sacerdote, continua nella sua Chiesa, con essa e per mezzo di essa, l’opera della nostra Redenzione.

  La bellezza della liturgia è parte di questo mistero; essa è espressione altissima della gloria di Dio e costituisce, in un certo senso, un affacciarsi del Cielo sulla terra. [...] La bellezza, pertanto, non è un fattore decorativo dell’azione liturgica; ne è piuttosto elemento costitutivo, in quanto è attributo di Dio stesso e della sua rivelazione.   Tutto ciò deve renderci consapevoli di quale attenzione si debba avere perché l’azione liturgica risplenda secondo la sua natura propria».

  L’incontro del tempo e dell’Eterno, compiutosi nelle meraviglie della storia della salvezza, viene ad attualizzarsi in modo sempre nuovo nella liturgia della Chiesa: in essa la Trinità mette le sue tende nel tempo, e il tempo si riconosce accolto nell’amore vivificante della Trinità. Nella liturgia la Trinità si offre come "dimora" e come "patria" dell’esistenza redenta: in essa il credente non sta davanti all’Eterno come uno straniero davanti all’irraggiungibile trascendenza, ma entra nelle profondità di Dio, lasciandosi avvolgere dal mistero delle relazioni divine nella comunione della Chiesa, vera "icona della Trinità".

  Lo specifico della preghiera liturgica, che la distingue da ogni altra forma di preghiera, è pertanto di essere preghiera trinitaria: nello Spirito, per il Figlio la comunità che celebra va al Padre, ed è dal Padre, per il Figlio, che ogni dono perfetto le viene nello Spirito Santo. Perciò le orazioni liturgiche si concludono con la formula trinitaria, che muove verso Dio Padre, per Cristo, nello Spirito, o accoglie dal Padre il dono dello Spirito per mezzo del Figlio. Così, la celebrazione dell’Eucaristia, culmine e fonte della liturgia e dell’intera vita ecclesiale, consiste precisamente in questo movimento dalla Trinità alla Trinità, nel seno della Trinità: essa benedice il "Padre veramente santo", invocandolo perché invii il dono dello Spirito e perché questo dono renda il Cristo presente per coloro che fanno memoria della sua passione e della sua resurrezione.

   La liturgia è dunque il luogo in cui la Trinità - eterno evento dell’Amore - entra nelle umili e quotidiane storie dell’esodo umano, e queste a loro volta entrano liberamente e sempre più profondamente nel mistero delle relazioni divine.

Celebriamo il                     Santo Natale con                    san Francesco e                        santa Chiara.

Il 16 Dicembre inizio la novena in preparazione al santo Natale, la nostra comunità si e preparata celebrando ogni sera con il canto dei vespri la celebrazione eucaristica, accendendo ogni giorno una luce che farà nascerà la luce nuova, Gesù bambino, con le antiche e belle antifone maggiori cosi chiamate, le antifone "O", che richiamavo l'attesa del gran Re, che messe insieme vuol dire "Verrò domani", tanta gente, come nei giorni forti, nella vigilia e nel giorno glorioso del Natale, tanti fedeli hanno fatto visita al presepe nel chiostro costruito dai nostri postulanti, e molta riverenza e preghiera alla bella culla preparata nella nostra Chiesa. Clicca e Guarda alcune foto ...

Arrivo delle Reliquie di Sant'Andrea Apostolo

8 dicembre 2013                          Solennità                         dell'Immacolata                           Concezione.

CLICCA E GUARDA LE FOTO
CLICCA E GUARDA LE FOTO

In preparazione alla Solennità dell'immacolata Concezione, dell' 8 dicembre, clicca e guarda le foto, la nostra comunità francescana conventuale ha organizzato nei giorni della Novena dal 29 Novembre al 7 Dicembre, all'interno della celebrazione Eucaristica fonte e culmine di ogni cristiano, il canto dei Vespri con la presenza di tutti i frati e dei Postulanti, con catechesi mariana di P. Luigi, al termine di ogni celebrazione si e cantato l'antico e bel canto del "Tota Pulchra" con l'incensazione e l'accensione della lampada per ogni giorno della novena, nella Solennità dell' Immacolata il gruppo della Milizia dell'Immacolata, fondata da P. Kolbe francescano conventuale, hanno rinnovato la consacrazione all'Immacolata scritta da p. Kolbe e alcuni nuovi giovani hanno fatto il loro ingresso per essere Militi dell'Immacolata. 

La promessa della Gi.fra 2013

Il 22 dicembre alcuni giovani che seguono l'esempio e la vita di San Francesco, coloro che vengono chiamati " Gioventù Francescana", hanno fatto la loro promessa di camminare secondo lo stile francescano nella nostra famiglia conventuale, alcuni hanno rinnovato il loro "eccomi", ... guarda le foto ...

Promessa degli Araldini 2014

Gli Araldini di san Francesco di Benevento.
Clicca per Guardare le foto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Anche quest'anno i nostri Araldini hanno detto il loro "eccomi" con la promessa per seguire gli esempi e gli insegnamenti di san Francesco, con i loro animatori, insieme alla loro promessa ad arricchire la celebrazione sono arrivate anche le Reliquie di Sant'Andrea Apostolo con i seminaristi della diocesi ed insieme abbiamo dedicato questa giornata alle vocazioni sacerdotali e religiose, Tutta la celebrazione e stata vissuta con emozioni e gioia, clicca per guardare le foto.

FESTA DI                         SANTA   ELISABETTA 2014      E INGRESSO AL O.F.S

Festa di santa Elisabetta - Ofs di Benevento.
Guarda le foto e conosci l'O.F.S.

Come ogni anno con la celebrazione della festa di Sant'Elisabetta protettrice dell'Ordine Francescano Conventuale, la fraternità rinnova i voti ed si arricchisce di nuovi membri, clicca per vedere le foto, ci sono nuovi ingressi che entrano come postulanti e novizi nell' O. F. S. di san Francesco di Benevento, Auguri ai nuovi fratelli e sorelle che iniziano questo cammino francescano possa il serafico Padre san Francesco arricchirli con le sue benedizioni.  

Liturgie francescane.
Liturgie francescane.

LA CENA EBRAICA CON LE SUE BENEDIZIONI.

Clicca QUI per guardare altre foto..

LA NOSTRA QUARESIMA FRANCESCANA


PREGA CON NOI...

Download
La "Corda Pia", un Antica tradizione francescana dei frati minori conventuali
La " Corda Pia" è una liturgia penitenziale, imperniata sulla meditazione di nostro Signore che si rispecchia in San Francesco con le impressioni della "Sacre stimmate".
CordaPiaIt-En.pdf
Documento Adobe Acrobat 225.9 KB

" LA VIA CRUCIS"

STORIA E SPIRITUALITA' DELLA "VIA CRUCIS"
STORIA E SPIRITUALITA' DELLA "VIA CRUCIS"

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La vita di Gesù è cammino tracciato dallo Spirito: all'inizio della missione lo Spirito lo aveva condotto nel deserto (cf. Lc 4, 1); poi, quale divino fuoco che gli ardeva nel petto, lo sospinse verso il Calvario (cf. Lc 12, 49-50).

 

Clicca L'immagine per leggere la storia e significato della "Via Crucis"

Download
VIA CRUCIS FRANCESCANA.
La vita di Gesù e tracciata dallo Spirito: all'inizio della missione lo Spirito lo aveva condotto nel deserto (cf.Lc 4,1), poi, quale divino fuoco che gli ardeva nel petto, lo sospinse verso il Calvario (cf. Lc 12, 49-50)
Via Crucis con San Francesco.pdf
Documento Adobe Acrobat 187.4 KB

Celebrazione                     francescana della Domenica delle Palme                         2014

La nostra bellissima chiesa preparata a festa per la santa Pasqua

Solenne supplica alla              Beata Vergine del               Rosario di Pompei.

COME OGNI ANNO L'8 MAGGIO SI RECITA LA SUPPLICA ALLA BEATA VERGINE MARIA DI POMPEI. 

CLICCANDO QUI  TROVI IL TESTO DELLA SUPPLICA CHE RECITEREMO NELLA NOSTRA CHIESA FRANCESCANA ALLE ORE 12:00.

*************************

CLICCANDO QUI ASCOLTERETE LA SUPPLICA IN AUDIO.

BUONA PREGHIERA E BUON ASCOLTO.

Download
Supplica alla Beata Vergine Del rosario di Pompei
La storia.
Chiesa San Francesco di Assisi.docx
Documento Microsoft Word 2.0 MB

"LA CORDA PIA"

Che cos’è la “corda pia”?

È una celebrazione tipicamente francescana, celebrata in modo particolare proprio dai frati minori conventuali.

Perché viene celebrata?

Per rivivere il mistero della nostra redenzione, la croce gloriosa di Cristo in comunione con le stigmate di Francesco.

Quando viene celebrata?

La corda pia e celebrata in maniera particolare nel tempo di quaresima in comunione con la via crucis.

Cosa significa “corda pia”?

Il termine corda pia dal latino indica i “cuori pii” che troviamo anche nell’antico inno dedicato all’amore non amato, perché cuori pii? Dalla purezza dell’anima di amare il Signore che si dona totalmente a noi nasce questo atteggiamento, in Francesco l’ “Alter Christus”, che nasce il suo amore rivivendo la passione di Gesù, che si rispecchia nel prodigio delle sacre stimmate impresse nel suo corpo, come ad incarnazione del Verbo fatto carne.

Che cos’è la corda pia?

La “corda pia” è una liturgia penitenziale, imperniata sulla meditazione della passione di nostro Signore che si rispecchia in Francesco con l’impressione delle stimmate, e un rivivere il venerdì santo, il celebrare l’esaltazione di quella gloriosa croce, rendendo grazie per il dono della vita che ci ha donato Gesù, e Francesco lo ha rivissuto sul monte “La Verna”, in quel mirabile e commovente episodio delle stimmate due anni prima del suo viaggio con sorella morte, e un aver configurato ed incarnato il datore della vita nella sua mirabile ed esemplare vita tutta vissuta nel Suo amore, tra tribolazioni e sofferenze, ma mai stancandosi dal suo Cristo povero e umile, proprio come ha vissuto lui, nella povertà che lo arricchito dell’amore del suo Signore, è nell’umiltà più profonda, più intima, più gloriosa. “Le stigmate sono l’abbraccio di Dio per la sua creatura che ha vissuto la passione del figlio Gesù, è il segno più alto e indicibile dell’amore dell’anima verso il suo Signore”.

In una prima ricerca riguarda il significato delle ali del serafino, le prime due ali, che velano la testa, significano: l’amore di Dio padre e il timore del Signore;

Le due mediane indicano il duplice amore che dobbiamo avere verso il prossimo: operare il bene spirituale e materiale del medesimo;

Le inferiori fanno scomparire la miseria morale, spingendo l’anima alla contraddizione e alla purificazione delle proprie colpe.

E non poteva non finire con il memoriale del dolore della beata Vergine Maria. Ora tocca a noi nel rivivere questo mistero di grazia nel prendere esempio e nel pregare il Signore per intercessione di Francesco di farci penetrare in questo mirabile mistero della croce di nostro Signore.

Le celebrazioni Pasquali

Clicca l'immagine per il programma completo
Clicca l'immagine per il programma completo

 

 

La Settimana Santa è nata a Gerusalemme nei primi secoli del cristianesimo per rivivere gli avvenimenti della Passione, poi si è sviluppata in Occidente con caratteristiche diverse, infatti oggi l'analogia è solo quella della Processione delle palme e l'adorazione della Croce al Venerdì Santo. E' la settimana che chiude la Quaresima e che precede la Pasqua. E' detta anche "Grande Settimana", ha inizio con la domenica delle Palme e si conclude con il Triduo Pasquale. La Pasqua del Nuovo Testamento diede vita, in un primo momento, alla "Celebrazione eucaristica Domenicale". A questa si aggiunse il digiuno ogni mercoledì, che, secondo la tradizione orientale era il giorno della cattura di Cristo, e anche il venerdì in ricordo della Passione di Gesù. In questo modo erano messi in evidenza i due atti: la Passione e la Morte e la Resurrezione dell'evento Pasquale.


FESTA DI SANT'ANTONIO DA PADOVA  CON L'ARRIVO                                   DELLE RELIQUIE DEL SUO CORPO.                                                      Dal 12 al 14 giugno 2014

CLICCA PER CONOSCERE IL PROGRAMMA
CLICCA PER CONOSCERE IL PROGRAMMA

L'invito  del Padre                         Guardiano .

Un evento provvidenziale quelle delle reliquie, che non dovevano passare per il nostro convento, è stata una benedizione di Dio che ci ha benedetti.


LE RELIQUIE.

Prega con noi con sant'Antonio da Padova.

Tutti i testi sono di proprietà dei Frati Minori Conventuali.

Download
SCRITTI E PREGHIERE DI SANT'ANTONIO, CON SERMONI E MIRACOLI.
Opuscolo completo in preparazione della festa del santo di Padova, ogni martedì un tema particola sulla vita di sant'Antonio di Padova.
I TREDICI MARTEDI SI S. ANTONIO.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.2 MB
Download
Tredicina di preghiera in onore di sant'Antonio da Padova
TREDICINA CHIESA.pdf
Documento Adobe Acrobat 654.0 KB
Download
Liturgia delle ore nella festa di sant'Antonio.
Vespri.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.3 MB
Download
Accogliamo con gioia il Gran Santo di Padova
Accoglienza Reliquie.pdf
Documento Adobe Acrobat 590.7 KB
Download
Amare e contemplare Dio sull'esempio dei santi.
Adorazione eucaristica con S. A.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.0 MB
Download
Il Beato Transito del Beato Antonio con sorella morte.
Transito nuovo.pdf
Documento Adobe Acrobat 939.3 KB
Download
Vegliare e adorare con un cuor solo e un'anima sola.
Veglia giovani.pdf
Documento Adobe Acrobat 634.9 KB
Download
Il significato del Giglio, del Pane, del Vangelo, etc..
Simboli di S. Antonio.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.2 MB
Download
Celebrare il sacramento della della riconciliazione con Sant'Antonio da Padova.
Ministro riconciliazione.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.0 KB

SCRIVI LA TUA PREGHIERA A SANT'ANTONIO

Commenti: 32
  • #32

    Lucia (domenica, 14 giugno 2015 14:56)

    Liberaci dal maligno

  • #31

    Vanna Lisa (sabato, 14 giugno 2014 14:53)

    Prego per i miei figli

  • #30

    Annamaria (venerdì, 13 giugno 2014 17:32)

    Oggi giorno dedicato a Sant' Antonio sono a chiedere preghiere per la mia famiglia, affinché possa vivere ogni giorno con Gesù e per Gesù e possa essere liberata da tutto ciò che non viene dal Signore. Grazie!

  • #29

    Adriana Calla' (venerdì, 13 giugno 2014 15:11)

    Prego per la salute di mio papà

  • #28

    lorena (giovedì, 12 giugno 2014)

    caro Santo Antonio ti prego per Francesca ed Alessio affinchè possano avere la tanto desiderata grazia dei figli

  • #27

    Newton (giovedì, 12 giugno 2014 14:19)

    Il Signore già sa tutto.
    Egli sa meglio di me cosa serve,
    per il bene della mia anima, per il bene dei miei cari, per il bene di tutti.
    Affido dunque a te, Sant'Antonio,
    il mio umile silenzio, per il bene mio, dei miei cari e di tutto il mondo.

  • #26

    FrancA (giovedì, 12 giugno 2014 13:58)

    Oggi, vigilia della Festività in onore di S.Antonio, è un giorno particolare per la mia famiglia, la mia figliola Maria Fiorella compie 30 ANNI, volevo chiedere al Santo salute, protezione e benedizioni per la sua vita e che possa esaudire i desideri espressi in questo giorno coosì speciale

  • #25

    lory (giovedì, 12 giugno 2014 13:42)

    caro Sant'Antonio,proteggi e sostieni le famiglie dei miei figli,una raccomandazione particolare per il mio nipotino..grazie

  • #24

    Franca Medone (giovedì, 12 giugno 2014 12:45)

    Pregate san Antonio x me grazie.

  • #23

    Alberto Tranfo (giovedì, 12 giugno 2014 12:43)

    Sono in zona Varese,partecipo alla Parrocchia Sant'Antonio di Padova,della Brunella quì in Varese.Grazie e pregate anche per me.

  • #22

    patrizia (giovedì, 12 giugno 2014 00:09)

    Sant'Antonio dalla veste bianca, fammi trovare, per favore, l'udito che mi manca. Grazie, grazie, grazie.

  • #21

    Maria Grazia (domenica, 08 giugno 2014 08:34)

    Ti prego S'.Antonio illumina il cammino di Sara e Silvia, perché assaporino ancora il Corpo e il Sangue di Gesù, e operino nella vita per il bene di tutti. Amen

  • #20

    graziana (sabato, 07 giugno 2014 21:56)

    Caro S.Antonio, ti prego proteggi la mia famiglia e aiutaci a sviluppare il dialogo, cosi' necessario per continuare a comprenderci. Grazie. Sai S.Antonio, ti prego di illuminare i prof.ri di mia figlia, perche' prendano la decisione piu' giusta per il percorso scolastico della mia Cris. Intercedi , ti prego. Amen

  • #19

    f m (sabato, 07 giugno 2014 15:40)

    San Antonio proteggi l ' amore fra me e Pino e chiedi a Dio di benedirlo.Amen

  • #18

    franca (sabato, 07 giugno 2014 15:36)

    San Antonio ti affido tutti i miei cari, aiutaci nelle nostre necessità materiali e spirituali, esaudisci i desideri del nostro cuore e prega il Signore che ci dia salute ., pace e liberazione dal male.grazie.Amen

  • #17

    Felicia (sabato, 07 giugno 2014 14:52)

    S.Antonio ,ti pregodi intercedere per la guarigione di mio figlio Mariano e per la conversione di tutti e tre i miei figli

  • #16

    PATRIZIA (sabato, 07 giugno 2014 14:44)

    S. ANTONIO INTERCEDI PER ME .. .PATRIZIA

  • #15

    maragrazia (giovedì, 05 giugno 2014 23:00)

    mi rivolgo a te padre s.antonio che possa il tuo volto scendere su mia nipote annalaura che ha una forte depressione che non vuole più vivere aiutala a superare questo suo brutto momento insieme anche con lei i genitori che sono distrutti. pace e bene

  • #14

    MARIANNA (mercoledì, 04 giugno 2014 20:43)

    GESU' BENEDICI LA NOSTRA FAMIGLIA E DONACI LA TUA PACE,
    GRAZIE GESU'

  • #13

    Luisa Migliore (mercoledì, 04 giugno 2014 12:41)

    prega per me

  • #12

    Franca Medone (mercoledì, 04 giugno 2014 12:40)

    Pregalo x me è la mia famiglia.grazie

  • #11

    Irene Risso (mercoledì, 04 giugno 2014 12:39)

    Pregate x me e la mia famiglia

  • #10

    Patrizia Murgia (mercoledì, 04 giugno 2014 12:38)

    Per le intenzioni del mio cuore...Amen

  • #9

    Mary Calabrò (mercoledì, 04 giugno 2014 12:37)

    Una preghiera per le mie figlie , desidero per loro una vita migliore.

  • #8

    Antonella Turiano (mercoledì, 04 giugno 2014 12:37)

    aiutami s.antonio .. a trovare lavoro ...preghiamo insieme ..

  • #7

    Dolores Biedda (mercoledì, 04 giugno 2014 12:36)

    prega x me,sant'ANTONIO,

  • #6

    Lilia Barrios (mercoledì, 04 giugno 2014 12:35)

    In quel momento io unisco con voi e preghiera. Pace e bene!

  • #5

    carmela (mercoledì, 04 giugno 2014 08:51)

    vi chiedo di pregare per mio figlio daniele e sua moglie loro sono partiti in australia per lavoro che il signore li assista nel loro cammino e nel loro amore e per tutta la mia famiglia che stia sempre in salute ,inoltre se posso vorrei pregare per tutte quelle persone che vivono nella sofferenza ,che il signora ponga su di loro il suo sguardo e infine per voi frati che fate un servizio meraviglioso vi prego di benedirmi .amen

  • #4

    Patrizia (mercoledì, 04 giugno 2014 08:09)

    Una preghiera per la mia famiglia perchè attraverso la tua Santa intercessione, Dio Padre possa accogliere la richiesta delle grazie, secondo la Sua volontà, per ricevere un pò di serenità e di pace..

  • #3

    max (martedì, 03 giugno 2014 22:57)

    Caro Sant'Antonio proteggi tutte le persone che si sono affidate al mio lavoroe guarisci il mio cuore. Confido in te

  • #2

    ANTONELLA PATELLI (martedì, 03 giugno 2014 21:50)

    Antonella Patelli Una preghiera x tutti gli ammalati, specialmente x la mia mamma, e una preghiera x la pace nei nostri cuori,nelle famiglie e nel mondo... Basta con guerre,basta con morti innocenti....PACE PACE PACE

  • #1

    Frati Francescani (venerdì, 30 maggio 2014 16:11)

    Ricordati, o Sant’ Antonio, che tu hai sempre aiutato r consolato chiunque è ricorso a te nelle sue necessità. Animato da grande confidenza e animato dalla certezza di non pregare invano, anch’ io ricorro a te, che sei così ricco di meriti davanti a Signore. Non rifiutare la mia preghiera, ma fa che essa giunga, con la tua intercessione, davanti a Dio. Vieni in mio soccorso nella presente angustia e difficoltà, e ottienimi la grazia che ardentemente imploro, se è per il bene dell’anima mia……
    Benedici il mio lavoro e la mia famiglia. Tieni lontano da essi le malattie e i pericoli dell’ anima e del corpo. Fa che nell’ora del dolore e della prova io possa rimanere forte nella fede e nell’amore di Dio. Amen.

Commemorazione dei fedeli defunti

Download
Indulgenza plenaria in occasione della commemorazione dei fedeli defunti.
Dall' 1 Novembre all' 8 Novembre si può ricevere
l'indulgenza plenaria leggi i dettagli.
Idulgenza plenaria 1° Novembre.pdf
Documento Adobe Acrobat 468.3 KB