Se fai fai clic su queste immagine scoprirai ...

Orario della preghiera

La preghiera è il cuore della comunità, ed il motore di ognuno.

Per sapere i nostri orari di preghiera.. Clicca qui

Lo studio personale

Lo studio è la base principale per la conoscenza teologica, psicologica e umana.

Per conoscere quali studi facciamo

  Clicca qui

Il Lavoro manuale

San Francesco invitava, esortava al lavoro per allontanare l'ozio e rimanere nell'umiltà.

Per saperle di più 

Clicca qui


La gioia dello stare insieme ...

La vita fraterna

 

Dice il Vangelo:

<< come e dolce e soave che i fratelli vivano insieme>>.

Nella fraternità si crea e si vive dei rapporti profondi di amicizia e fratellanza, ...

per conoscere la nostra vita fraterna

CLICCA QUI.

La vita spirituale

La vita spirituale è la vita dello spirito...

è il vivere quotidianamente con atteggiamenti pacifici e misericordiosi, avendo gli stessi sentimenti di Gesù volendolo seguire sulla stessa strada sull'esempio di Francesco di Assisi.

Per approfondire

CLICCA QUI 


Che cos'è il postulato francescano

Che cos'è il postulato?

La casa del postulato, è il luogo, all'interno di un convento, dove ci si conosce se stessi, dove si approfondisce la tua chiamata, che potrebbe essere anche alla vita matrimoniale, o da consacrato laico, non è detto che entrando in postulato si è già frati, ma si mette in chiaro con l'aiuto dei formatori il progetto di Di su di te, è un luogo dove si prega, si studia, si lavora, si condivide, dove e richiesto silenzio, solitudine.

Il postulato , in una tua intima dimensione persolane, dovra essere la palestra di allenamento per la futura vita di consacrazione a Dio mediante i voti religiosi di , povertà, castità, obbedienza, che si emmettono per la prima volta nella casa del Noviziato.

Chi sono i postulanti?

Chi è il postulante?

E' colui che dopo una esperienza di prehiera o un'incontro vocazionale, anche un incontro casuale, sente di vuoler fare una esperienza più forte vivendo più da vicino la vita da consacrato, inizia con frequentare i frati che sono nella sua città, incominciando a sentire lo stile francescano chiedendo di fare un cammino particolare, poi si inizia con delle tappe vocazionale le quali fanno conoscere se stessi e si discerne più da vicino questa particolare chiamate, dopo un periodo di tempo preposto dall'animatore vocazionale, si incomincia a conoscere il postulato facendo delle tappe più prolungate all'interno del convento, dopo di chè si incomincia a far parte del postulato dove si inizia in maniera più seria e dettagliata il cammino vocazionale, con i formatori, il padre spirituale, il confessore, è importante che questo cammino, questa conoscenza di sè si faccia nella libertà, ne costrinzioni, ne per delusioni, ma liberi di abbracciare la croce che porterà alla spogliazione di se stesso per vivere come uomo nuovo nel Cristo risorto.

Cosa si fa nel postulato?

Le attività del postulato.

Una giornata tipica del postulato è scandita da vari momenti, dalla preghiera allo studio, dai lavori manuali alle pulizie, dalla vita comunitaria ai momenti di ritiri, dagli incontri personali con formatori, padre spirituali agli incontri formativi interni, dallo studio personale a quello comunitario, dallo sport alle passeggiate, dai ritiri spirituali alle uscite comunitarie, dalla ricreazione ai momenti di relax, tutto e sincronizzato da orari comunitari a quelli personali, dagli atti comunitari come la preghiera, il reffettorio, la ricreazione, gli incontri formativi interni, come sul francescanessimo, la liturgia, la mariologia, la psicologia, non mancano momenti di festa come quelli di tristezza, il vivere quotidiano affidando la prorpia vita nel Signore che possa plasmare il proprio cuore facendolo diventare un cuore docile all'azione dello Spirito Santo divento ogni giorno strumenti di pace sull'esempio di San Francesco, che noi ci auguriamo di tutto cuore .


 

La Preghiera

PREGHIERA DEL SANTO PADRE PER LE VOCAZIONI.

"Signore Gesù, come un giorno hai chiamato i primi discepoli per farne pescatori di uomini, così continua a far risuonare anche oggi il tuo dolce invito: "Vieni e seguimi!" Dona ai giovani e alle giovani la grazia di rispondere prontamente alla tua voce! Sostieni nelle loro fatiche apostoliche i nostri Vescovi, i sacerdoti, le persone consacrate. Dona perseveranza ai nostri seminaristi e a tutti coloro che stanno realizzando un ideale di vita totalmente consacrato al tuo servizio . Risveglia nel le nostre comunità l'impegno missionario. Manda, Signore, operai nella tua messe e non premettere che l'umanità si perda per mancanza di pastori, di missionari, di persone votate alla causa dei Vangelo. Maria, Madre della Chiesa, modello di ogni vocazione, aiutaci a rispondere di "Sì" al Signore che ci chiama a collaborare al disegno divino di salvezza. Amen".

0 Commenti
Per favore, inserisci il codice:

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti