LA RICOSTRUZIONE DEL CONVENTO DOPO LA GUERRA.

Ma si è fermato san Francesco? Perciò si chiama Chiesa di san Francesco?

Secondo la tradizione san Francesco sarebbe passate da queste parti, mentre scendeva nelle Puglie al monte san Michele, all'epoca c'era una piccola chiesetta dedicata a san Costanzo eremita, ormai chiusa, Francesco si fermo qualche giorno lasciando qualche frate e altri affascinati dal suo esempio lì in quella chiesetta, che con il passare del tempo con i tanti benefattori e amanti dei frati incominciarono a costruire pezzo per pezzo il convento, che ora e cambiato , ma cercando di rimanerlo nel suo stile, a una grande storia questo convento per i suoi passaggi, per gli onori, per la storia, che si trova scritta a tratti ed e difficile ricostruirla, troviamo scritto che il cuore del Sannio e d'intorni, aveva con se vari conventi affiliato a questo, con alte cariche, troviamo scritto in brevi tratti collegamenti con lo stato pontificio, quando la Benevento era stato pontificio, i frati avevano avuti grandi privilegi, per il loro operato, in altri piccoli strati troviamo scritti delle donazioni fate da nobili, grazie a dei notabili che avevano rimasto scritti documenti e conservati in biblioteche, di storia c'è ne sarebbe tanta, come la caserma militare, che da iniziarono i cambiamenti e le modifiche che ormai più potranno tornare indietro, la fatica e i sacrifici di quando riuscirono a riprendere il convento nel 1950 circa, la difficile operazione di recuperare la chiesa ormai trasformata in depositi e appartamenti, riprendere l'antico chiostro, se ne sarebbe ancora da raccontare fino ai giorni nostri, vi aspettiamo per raccontarvelo da vicino. Pace e bene!

Commenti: 0