Rafael Chylinski, Beato

Sacerdote francescano

 

Martirologio Romano:

A Logiewniki, in Polonia, il beato Rafael (Melchior) Chylinski, sacerdote dell'Ordine dei Frati Minori Conventuali, che, in tempo di peste pazienti in visita a Cracovia, per assistere piamente e procurarsi una morte onesta e cristiana ( 1741).

 

          Rafael Chylinski (al secolo, Melchor) professa religiosa, convento francescano, sacerdote, nacque da una nobile famiglia Wisoczka (Poznan, Polonia) il 6 gennaio 1694.    

          Il processo di beatificazione è stato avviato molto tempo fa su iniziativa di abati residenti, una piccola città vicino a Kalisz. Ha combattuto un lungo ritardo a causa della guerra, partizione, e tutto lo storico polacco turbolenze storico. Infine raccolto tutti i documenti e di sinistra a fare solo rekognicji, o identificare i resti mortali e scaricare le reliquie richiesti.

          Padre Raffaele Chylinski viveva in un monastero nel XVIII secolo ed è morto qui, ma il ricordo di essa passava attraverso le generazioni è ancora vivo tra le persone circostanti villaggi e città. È stato a lungo lo stato adorato come protettore dei poveri e dei malati. Giaceva in una bara di quercia con vetro interno nella cripta dell'epoca della chiesa, come splendidamente battuto griglia XVIII, spesso visitato da parrocchiani e persone che visitano la storica chiesa barocca. Memoria sue opere misericordiose sopravvissero. Prima della guerra, una volta l'anno, per l'anniversario della morte, è stato visitato dai fedeli da dietro un coperchio di vetro. Il corpo mummificato naturalmente era ben conservato nonostante il passaggio di 250 anni dalla morte. I suoi tratti del viso e le mani erano così "chiara", come ha dipinto quadri contemporanei. Per molti, era una specie di miracolo, e il culto più esperti.

         Il problema oo. Francescano era grave, perché non c'era nessuno a cui affidare compiti di ispezione, di indagine e di raccolta di reliquie corpo mummificato. Reliquie sono stati necessari a Roma come rekognicji documento e come ricordo della finalità di culto e la prima pietra per la prevista costruzione di una cappella e la chiesa. Disposti a questo compito non è stato trovato, un sacerdote rispedito a Cracovia a specialisti nello studio di vecchie tombe. Così parlò il COG. Robert Fortgang - guardiano e pastore. Anni fa, un caso famoso fu nel comunicato Fri "La maledizione del Jagiellon", dopo l'apertura della tomba del Castello Reale di Wawel. Poi abbiamo detto che "lui vuole può fare ogni medico". Dopo aver parlato con le autorità e il custode di cappellano conventuale ci ha chiesto di completare questa missione, "l'occhio" del professore - un chirurgo, un uomo anziano molto dedicato al soggetto, ma un po 'più efficiente. E così il "opatowianka" ha contribuito alla beatificazione di Padre Raffaele.

Rimane partecipanti errore rekognicji. Raphael Chylinski (quarto da sinistra: Maria Janowska nee Skiba)

I partecipanti rekognicji rimane di

Bl. Raphael Chylinski

(quarto da sinistra: Maria Janowska

casa Skiba)

   Descrizione della procedura e la stessa cerimonia è nei documenti allegati e documenti e immagini. Dopo la beatificazione di Papa bara di don Rafal, benedetto già stato messo in l'altare della cappella Mensa suo nome. Proprio come nella vecchia cripta, è circondato da un bel reticolo, e immessi sul quadro sull'altare contemporaneo del Beato, i cui tratti del viso sono coerenti con quelli osservati da me. Cappella della Beata Rafal è spesso ossessionato dai parrocchiani e pellegrini. 

         Beato Raffaele, proprio come secoli fa, ha bisogno di sostegno, anche spirituale. Inoltre ricordo sempre che io ero solo "la seconda degli abati ', che ha contribuito a preservare la memoria del bene, nobile e compassionevole uomo, un frate francescano. Il primo è stato, come ho detto, che hanno sviluppato un residente abati di San Valentino Klichowski che nella malattia "vedere" un buon padre di Raffaello e il recupero è andato al Primate della proposta per la beatificazione. Questo è documentato in un libro su suo padre Rafale.