CALENDARIO DELLE CELEBRAZIONI DELLA SETTIMANA SANTA.

DOMENICA DELLE PALME.

Con la Domenica delle Palme o più propriamente Domenica della Passione del Signore, inizia la solenne annuale celebrazione della Settimana Santa, nella quale vengono ricordati e celebrati gli ultimi giorni della vita terrena di Gesù, con i tormenti interiori, le sofferenze fisiche, i processi ingiusti, la salita al Calvario, la crocifissione, morte e sepoltura e infine la sua Risurrezione.

PROGRAMMA DELLE CELEBRAZIONI:

NELLA NOSTRA CHIESA VERRA' CELEBRATA

LA SANTA MESSA ALLE ORE 11.00 

INIZIEREMO NEL CHIOSTRO DEL CONVENTO CON LA BENEDIZIONE DELLE PALME E LA PROCESSIONE VERSO LA NOSTRA CHIESA CON LA CELEBRAZIONE EUCARISTA E LA LETTURA DELLA PASSIONE DEL SIGNORE. 

LA SETTIMANA SANTA

La Settimana Santa propriamente detta, incomincia a partire dalla domenica delle palme e finisce con la Pasqua del Signore nel giorno della Risurrezione. I giorni più importanti, nei quali la Chiesa ricorda in un modo speciale i misteri di Gesù, sono il Giovedì, il Venerdì ed il Sabato Santo ed il più significativo di tutti, la Domenica di Pasqua. 

Download
Una semplice descrizione della settimana santa
In allegato troverete una sintesi delle liturgie della settimana santa.
Settimana_Santa.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.1 MB

ORARI DELLE CELEBRAZIONI.


GIOVEDI' SANTO - CENA DOMINI 

Il giovedì santo è il giorno in cui tutta la Chiesa rievoca l’Ultima Cena di Gesù, nella quale viene resa presente l’Eucaristia; secondo i Sinottici, l’Ultima Cena è avvenuta nella ricorrenza della Pasqua ebraica. S. Paolo nella sua lettera ai Corinzi ci dice: “ Il Signore Gesù, nella notte in cui veniva tradito, prese del pane e, dopo aver reso grazie, lo spezzò e disse: Questo è il mio corpo, che è per voi; fate questo in memoria di me. Allo stesso modo, dopo aver cenato, prese anche il calice, dicendo: Questo calice è la nuova alleanza nel mio sangue; fate questo, ogni volta che ne bevete, in memoria di me” (1 Cor 11,23-26).

ORARIO CELEBRAZIONI

ORE 18.30 CENA DOMINI A SEGUIRE

LAVANDA DEI PIEDI ED APERTURA ALTARE DELLA DEPOSIZIONE LA CHIESA E APERTA FINO ALLE 01.00 DI NOTTE.

CONFESSIONI:

I SACERDOTI SONO DISPONIBILI DALLE 20.30 FINO A CHIUSURA CHIESA.

DURANTE LA CENA DOMINI NON SI CONFESSA.

VENERDI SANTO - PASSIO DOMINI

il Venerdì Santo la Chiesa ricorda la passione, la morte e la sepoltura di Gesù. Il vangelo di Giovanni ci dice che Gesù si trova nel giardino del Getsemani e vengono a prenderlo; è una situazione drammatica ed umiliante. Gesù che è il Figlio di Dio, vero Dio e vero uomo, la seconda Persona della Santissima Trinità, viene considerato come un malfattore e Lui non fa altro che accettare ed amare la volontà del Padre.

PROGRAMMA LITURGICO

ORE 16.30 LITURGIA DELLA PASSIONE DEL SIGNORE.

SPOGLIAZIONE DELL'ALTARE DELLA DEPOSIZIONE, IN QUESTO GIORNO I TABERNACOLI RIMARRANO VUOTI. LA CHIESA CHIUDE DOPO IL RITO PER LA PROCESSIONE CITTADINA DELLA VIA CRUCIS.

SABATO SANTO - VEGLIA DI PASQUA

Il sabato santo è un giorno in cui la Chiesa ci invita ad aspettare, assieme alla Madonna, in religioso silenzio, il grande avvenimento della Resurrezione; è un giorno in cui possiamo imparare da Maria a meditare sui misteri del Signore come (lo) faceva lei che “serbava tutte queste cose nel suo cuore” (Lc 3,51). In attesa di poter recitare con gioia nella Veglia pasquale: “O notte beata, tu sola hai meritato di conoscere il tempo e l’ora in cui Cristo è risorto (…)”.

 

CELEBRAZIONE DELLA VEGLIA:

LA CHIESA APRE ALLE 22.00.

LA GRANDE VEGLIA PASQUALE INIZIERA' ALLE 23.00

SI INIZIERA FUORI DAL SAGRATO DELLA CHIESA CON LA BENEDIZIONE DEL FUOCO E DELL'ACQUA PER CONTINUARE LA GRANDE VEGLIA ANDANDO IN PROCESSIONE VERSO LA CHIESA.

LE CONFESSIONI

I SACERDOTI SONO DISPONIBILI IN MATTINATA, DURANTE LA GRANDE VEGLIA NON E' POSSIBILE CONFESSARSI NE DOPO LA CELEBRAZIONE.


DOMENICA DI RISURREZIONE:

con Cristo risorgiamo a una «Vita nuova»

L’annuncio pasquale risuona oggi nella Chiesa: Cristo è risorto, egli vive al di là della morte, è il Signore dei vivi e dei morti. Nella «notte più chiara dei giorno» la parola onnipotente di Dio che ha creato i cieli e la terra e ha formato l’uomo a sua immagine e somiglianza, chiama a una vita immortale l’uomo nuovo, Gesù di Nazaret, figlio di Dio e figlio di Maria. Pasqua è dunque annuncio del fatto della risurrezione, della vittoria sulla morte, della vita che non sarà distrutta. Fu questa la realtà testimoniata dagli apostoli; ma l’annuncio che Cristo è vivo deve risuonare continuamente. La Chiesa, nata dalla Pasqua di Cristo, custodisce questo annuncio e lo trasmette in vari modi ad ogni generazione: nei sacramenti lo rende attuale e contemporaneo ad ogni comunità riunita nel nome dei Signore; con la propria vita di comunione e di servizio si sforza di testimoniano davanti al mondo.

ORARIO DELLE SANTE MESSE:

LE SANTE MESSE VERRANNO CELEBRATE ALLE

                                        11.30 - 18.30.

PER LE CONFESSIONI PRIMA DELLE SANTE MESSE.

Per favore, inserisci il codice:

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti